• Via Lecce, Tricase, Lecce, Italy

  • Chiamaci : +39 0833 546728

Costa Adriatica

Il Mare Adriatico Salentino regala panorami mozzafiato con rocce a picco sul mare, le grotte sommerse e i paesaggi verdeggianti, di macchia mediterranea. Queste immagini, una volta ammirate, non si cancellano facilmente dal cuore di ogni individuo.



Questo itinerario parte da una marina, in prossimità del capoluogo salentino, ovvero Torre dell'Orso, conosciuto dai turisti per i fondali cristallini.
Poi si trova Otranto. Il porto ha una storia antichissima, con la memoria delle invasioni turche. Chi non conosce la storia degli 800 Martini Cristiani, oggi Santi, brutalmente decapitati, dai Turchi, perché non disposti a convertirsi ad un altro credo?
Inoltre, l'arte antica di questa città è conosciuta in tutto il mondo: le imponenti mura del Castello Aragonese, la Cattedrale e il suo meraviglioso pavimento a mosaico. E poi i bianchi vicoli, per le serali passeggiate estive.
La costa sud di Otranto, ci regala incredibili vedute rocciose fino alla località di Porto Badisco, un misto roccia e sabbia dove un piccolo porticciolo naturale sembra essere il primo approdo di Enea nell'opera di Virgilio; la costa nord È invece conosciutissima per il bellissimo patrimonio naturale delle distese sabbiose dei Laghi Alimini.
I paesini nelle vicinanze di Otranto, fanno da scenografia a dolmen e menhir, meritevoli anch'essi di una visita.
Castro Marina è un bellissimo borgo marino, rinomato soprattutto per la presenza della Grotta della Zinzulusa, meta di speleologi, facente parte di una riserva naturale di importanza comunitaria.

Santa Cesarea Terme, la principale stazione termale del Salento con le sue fonti di acqua sulfurea.

Infine, la cosiddetta "Punta del Tacco", Santa Maria di Leuca, porto turistico fra i più antichi del Salento. Ricordata per "l'incontro dei due mari" (Jonio e Adriatico), presenta una costa con fondali mozzafiato e numerose grotte raggiungibili soprattutto in barca.
Il punto più alto sulla roccia del suo litorale, denominato Ciolo, dall'antico nome dialettale, offre al turista uno spettacolo incredibile. Gli amanti dei tuffi potranno approfittare per buttarsi dal ponte, mentre i più cauti prenderanno il sentiero che porta alla battigia per godersi lo spettacolo e fare il bagno.