• Via Lecce, Tricase, Lecce, Italy

  • Chiamaci : +39 0833 546728

Lecce e il Barocco

Benvenuti a Lecce, patria del Barocco. La città è quasi interamente decorata in stile Barocco, con tratti singolari, tali da essere identificativi dello stile.



Con la friabile pietra locale, la cosiddetta pietra leccese, facilmente lavorabile e dai colori caldi, sono state realizzate architetture con finissime decorazioni di una bellezza ed eleganza uniche più che rare. Tra i simboli che per eccellenza rappresentano l'arte barocca leccese si annoverano la Basilica di Santa Croce, con annesso l'ex Convento dei Celestini, dalla meravigliosa facciata, ora sede della Prefettura; la Chiesa di Santa Irene e la chiesa di San Matteo con facciata inferiormente concava e superiormente convessa.
In realtà, Lecce ha origini talmente antiche da essere considerate ignote da un punto di vista storico.
I primi insediamenti si attestano all'era messapica, con tracce significative, ma le prime informazioni certe risalgono solo all'epoca dei romani, come testimonia l'Anfiteatro Romano, in Piazza Sant'Oronzo.
Gli artigiani del posto hanno reso splendida questa città: la loro abilità nel lavorare con gli scalpelli la pietra è insuperabile per chi ammira Piazza Duomo, con la Cattedrale e il Campanile, alto 70mt. Resterete senza fiato.
Bisogna visitare anche le botteghe dei maestri Cartapestai.
Lecce non è solo questo.

Santa Cesarea Terme, la principale stazione termale del Salento con le sue fonti di acqua sulfurea.

Infine, la cosiddetta "Punta del Tacco", Santa Maria di Leuca, porto turistico fra i più antichi del Salento. Ricordata per "l'incontro dei due mari" (Jonio e Adriatico), presenta una costa con fondali mozzafiato e numerose grotte raggiungibili soprattutto in barca.
Il punto più alto sulla roccia del suo litorale, denominato Ciolo, dall'antico nome dialettale, offre al turista uno spettacolo incredibile. Gli amanti dei tuffi potranno approfittare per buttarsi dal ponte, mentre i più cauti prenderanno il sentiero che porta alla battigia per godersi lo spettacolo e fare il bagno.